Nome società

Lo Statuto

Soc. A.e S. -   Società Arte e Storia di Legnano - cf. 920089800150 – p. IVA  11903340153

Associazione di Volontariato

Sito creato internamente all’associazione -

SOCIETA'ARTE E STORIA DI LEGNANO—DEPUTAZIONE DI STORIA PATRIA (Decreto Ministeriale 25 novembre 1935)

 

S T A T U T 0        SOCIALE

I) La Società Arte e Storia,costituita nel 1928 con il consenso del Comune di Legnano,divenuta Sezione di Legnano della Deputazione di Storia Patria per la Lombardia come da decreto ministeriale 25 novembre I935,a tutti gli effetti collegata alle soprintendenze delle Antichità e delle Belle Arti,ha i seguenti scopi:

a) promuovere la cognizione delle memorie storiche patrie e locali,con letture o monografie,curare la conservazione del patrimonio artistico e storico locale,illustrare con monografie le opere d'arte della zona;

b )favorire lo sviluppo dei due rami artistici e storici del Museo Civico;

gestire la propria biblioteca artistica-storica.

promuovere gite sociali a scopo culturale.

La Società ha sede in Legnano.

I Soci sono   Ordinari

Sostenitori

Benemeriti e Onorari.

I Soci ordinari sono quelli che pagano la quota annuale stabilita dal Consiglio Direttivo.

I soci inferiori ai 25 anni possono pagare una quota ridotta, fissata dal Consiglio Direttivo.

Sono soci sostenitori coloro che pagano una quota peri almeno al doppio di quelle versata dai soci ordinari.

Sono soci benemeriti coloro, che versano il contributo annuale determinato dal Consiglio Direttivo.

I Soci onorari sono nominati dello stesso Consiglio Direttivo fra le persone che si siano particolarmente distinte per meriti culturali.

Per fare parte della Società, occorre presentare domanda controfirmata da due soci al Consiglio Direttivo,cui è riservata l'accettazione. Il neo-socio si obbliga a rimanere nella Società per un biennio .In seguito il vincolo è annuale.

Il Socio che volesse recedere dalla Società, deve dare le

sue dimissioni per iscritto al Consiglio Direttivo tre mesi prima della scadenza dell'anno per il quale è vincolato. In difetto di ciò il socio e vincolato per l'anno successivo.

I1 Socio the si dimette dalla Società, non può vantare alcun diritto nei confronti della Società stessa e del suo patrimonio.

Le quote sociali si versano entro il mese di gennaio alla

segreteria o persona designata dal Censiglio.I1 Consiglio Direttivo ha la facoltà di prendere i provvedimenti che stimerà opportuni contro il socio moroso.

E' facoltà del Consiglio Direttivo radiare il Socio che si rendesse demerito della Società.I1 Socio ha diritto di appello presso il Consiglio dei Probiviri.

Gli organi della Società sono:

L'Assemblea-I1 Consiglio Direttivo-I1 Presidente- il Segre­tario- cassiere-i Revisori dei conti ed i Probiviri.

L'Assemblea dei soci è ordinaria e straordinaria. L'Assemblea ordinaria viene convocata entrò il primo trimestre di ogni anno,per il rendiconto della gestione dell'anno precedente.

L'Assemblea straordinaria si convoca a giudizio del Consiglio Direttivo e a richiesta di almeno dieci soci.

Le assemblee sono convocate dal Presidente almeno dieci giorni prima della seduta.

12)      Le assemblee sono valide in prima convocazione se è presente almeno la metà dei soci;in seconda convocazione,dopo una ora dalla prima, qualunque sia il numero dei soci.

13)     Per lo scioglimento eventuale della Società l'avviso di convocazione dell'Assemblea straordinaria deve essere inoltrato dieci giorni prima, nelle stesso si deve precisare lo scopo della riunione e l'assemblea è valida in prima convocazione se sono presenti i due terzi dei soci ed in seconda convocazione, dopo un'ora dalla prima,se è presente la metà dei soci. Le decisioni dovranno essere assunte a maggioranza assoluta dei voti.

14)      E' compito dell'Assemblea generale eleggere,a maggioranza

di voti,i membri del Consiglio Direttivo,i Revisori dei con ti ed i Probiviri .La presenza nelle assemblee può avvenire anche per delega;un socio non può avere più di una delega. I membri del Consiglio Direttivo non possono avere deleghe.

I5)       Il Consiglio Direttivo si compone di sette membri eletti

dall'Assemblea generale a maggioranza di voti,il Consiglio nomina nel sue seno:un Presidente,un Segretario- cassiere che qualora fosse consigliere ha diritto di voto nel Consiglio Direttivo.

16)      Il Consiglio Direttivo dura in carica tre anni ed è rieleggibile. Tutte le cariche sono onorarie.

17)      Il Presidente rappresenta la Società come delegato del Consiglio, convoca e presiede l'Assemblea. In sua assenza sarà sostituito dal Consigliere più anziano di età

18)      11 Consiglio Direttivo si riunisce ogni qualvolta lo ritenga opportuno il Presidente dietro invito da farsi al Segretario da almeno due Consiglieri.

I9        )Le riunioni del Consiglio sono valide quando è presente la metà più uno dei consiglieri.

20)     11 Consiglio approva gli atti ed il bilancio ed è investito- di tutte le altre funzioni del presente Statuto.

21)     I revisori dei conti sono tre, sono nominati dall'assemblea

dei soci e durano in carica quanto il Consiglio Direttivo. Essi possono partecipare alle sedute del Consiglio senza voto deliberativo;sottoscrivono il bilancio e ne riferiscono alla Assemblea annuale.

22)      I probiviri, nominati dall'Assemblea dei soci in numero di

tre,durano in Carica quanto il Consiglio Direttivo;essi han no il compito di dirimere le vertenze che possono sorgere fra 1"Associazione ed i Soci e fra, i soci stessi.

23)      Il patrimonio sociale è costituito da, tutti i beni mobili

ed immobili che per acquisto,donazione e successione sono pervenuti o perverranno alla Società, ivi compresa la Biblioteca di consultazione artistico- storica,attualmente sistemata in Corso Magenta n° 9.

24)      In caso di scioglimento della Società, il patrimonio sociale passerà, alla Città di Legnanocon l'obbligo di non alienazione; gli interessi andranno a beneficio del Museo Civico,per l’acquisto di collezioni.

Approvato all'unanimità dall'Assemblea Straordinaria dei Soci nella. seduta del 14 febbraio 1971  presieduta dal Socio ing.Luigi Accorsi-Sindaco di Legnano.

Sostituisce l'originale Statuto Sociale approvato

Legnano 14/02/1971                          Il Presidente       prof. Augusto Marinoni

il Consigliere Segretario     geom - Umberto De Giovannini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sostituisce lo statuto originario del 1928- ( 22-03 -1928)